Donare in Italia

IMPORTANTE

Molti di voi ci esprimono il desiderio di sottoporsi all’esame per verificare la compatibilità con Mateo.

È bene chiarire che questo non si saprà mai. Le donazioni sono rigorosamente anonime e, quindi, né paziente né donatore sanno chi è l’uno e chi è l’altro.

Pertanto, prima che vi rechiate a effettuare i test necessari, vogliamo chiarire che:  

  • Gli esami di compatibilità non vengono effettuati per verificare la compatibilità esclusiva con Mateo, ma servono per conoscere il vostro tipo di cellule e per registrare i vostri dati all’interno del Registro dei donatori.
  • Effettuare i test implica l’inserimento nel Registro Mondiale dei Donatori; pertanto, se un giorno (può essere subito come fra molto tempo) verrete contattati, significa che c’è un Mateo nel mondo con il quale siete compatibili e al quale potete salvare la vita.
  • Venire meno all’impegno di effettuare la donazione può significare la morte di quella persona che sta aspettando il trapianto. Per questo, non è un’azione da dover compiere oggi solo per Mateo, ma è un impegno che bisogna pensare bene se prendere o meno per aiutare chiunque ne abbia bisogno.
  • Donare il midollo vi dà la possibilità di salvare una vita. Quella di Mateo o quella di un altro.

Sappiamo che Mateo vi è entrato nel cuore. E lo sappiamo bene, perché noi ne siamo innamorati! Ma ci sono molte persone nel mondo che si trovano nella sua stessa situazione, e anche loro necessitano del vostro aiuto.

Nessuno più di noi desidera con tutto il cuore che qualcuno delle migliaia di voi che ci state rispondendo sia quella persona tanto speciale che stiamo cercando. Ma non vogliamo ingannarvi, né vogliamo che, per non essere stati chiari, qualcun altro un giorno possa soffrire.

Per questo, vi prego. Prima di recarvi a donare, chiedetevi se siete disposti ad aiutare anche chi non è Mateo. E solo in tal caso, donate. 

5 Semplici passi che possono salvare una vita

1° Passo

Consulta tutte le informazioni disponibili sulla nostra pagina e su quelle del Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo e dell’associazione ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo).

2° Passo 

Cerca il centro di Donazione più vicino al tuo luogo di residenza qui per IRDM e qui per ADMO; telefonicamente potrai fissare un appuntamento per il prelievo. Non c’è bisogno dell’impegnativa del medico, ma ricordati di avere con te la tua tessera sanitaria quando ti recherai al centro.

3° Passo

Al centro ti verrà fatto un prelievo di sangue per studiare le tue caratteristiche di istocompatibilità.

Una parte del tuo campione sarà conservata in laboratorio per poter ampliare lo studio in futuro nel caso ci sia un paziente compatibile, senza bisogno di fare un nuovo prelievo.

4º Passo

Da quel momento i tuoi dati di compatibilità saranno introdotti nel database dell’IBDMR e passeranno poi a far parte del circuito mondiale dei Donatori di Midollo Osseo.

5º Passo

Se si verifica la tua compatibilità con una delle migliaia di persone al mondo che necessitano di un trapianto di midollo osseo sarai chiamato a donare- la donazione consiste in un’estrazione di sangue midollare sotto anestesia epidurale o generale.

Restrizioni alla donazione

Devi avere tra i 18 e i 40 anni per iscriverti al registro, ma potrai donare fino ai 55 anni.

Non puoi donare se:

  • Pesi meno di 50 kg.
  • Soffri di ipertensione arteriosa non controllata
  • Sei affetto da diabete mellito insulino dipendente
  • Se affetto da patologie cardiovascolari, polmonari, epatiche, ematologiche o da altre patologie che possono comportare un rischio aggiunto di complicazioni durante la donazione.
  • Se affetto da patologia tumorale maligna, ematologica o autoimmune che comporta il rischio di trasmissione al ricevente.
  • Sei affetto da epatite B o C, dal virus da immunodeficienza acquisita (AIDS) o da altri agenti virali potenzialmente contagiosi.
  • Sei a maggior rischio di contrarre l’ AIDS (presenza di anticorpi anti-HIV positivi, dipendenza da droghe somministrate per via intravenosa, relazioni sessuali con partner multipli, relazioni sessuali con un partner HIV positivo o utilizzatore di droghe per via intravenosa, emofilia o relazioni sessuali con partner emofilico, lesioni con materiale contaminato nell’ultimo anno)
  • Non puoi donare sangue.
  • Hai precedenti di patologie oculari infiammatorie (uveite .episclerite) o fibromialgia.
  • Presenti precedenti o fattori di rischio di trombosi venosa profonda o di embolia polmonare.
  • Sei sottoposto a una terapia al litio.
  • Hai un conteggio di piastrine inferiore ai 120.000 ml.

Non puoi donare per ora se:

  • Sei incinta- dopo il parto e una volta terminato l’allattamento potrai donare.
  • Stai seguendo una terapia a base di anticoagulanti o antiaggreganti (con aspirina, dipiridamolo o simili)- fino alla fine della terapia e fino a che il medico non ti avrà dato l’ok.